Noi siamo qui

Il Canavese, territorio a nord del Piemonte, è abitato fin dal V secolo a.C. da quando una tribù celtica, proveniente dalla Gallia, i Salassi, si stanziò nella regione. Dal II secolo a.C., Roma iniziò a stabilirvi delle postazioni militari per contrastare le invasioni e rendere più sicuri i valichi alpini. Dopo la caduta dell'Impero Romano, il Canavese fece parte di un ducato longobardo e di una contea franca. Nel Basso Medioevo il territorio fu frammentato e diviso tra la dominazione dei Vescovi di Ivrea, dei Marchesi del Monferrato, dei Principi di Acaja e dei Savoia; questi ultimi ne acquisirono il dominio a partire dal XIV secolo. Verso la fine del Settecento, i francesi invasero il Canavese e vi imposero le nuove leggi e i costumi giacobini della rivoluzione, provocando la rivolta della popolazione già lacerata dai numerosi e interminabili conflitti. Nei primi dell'Ottocento la situazione si fece particolarmente difficile, poiché Napoleone, dopo la vittoria di Marengo, penetrò a Torino provocando l'insurrezione dei paesi del Canavese. Tuttavia, il Canavese restò sotto il dominio napoleonico fino al 1814, quando rientrarono i Savoia. Nel XIX secolo, nel Canavese si svilupparono nuove industrie e rifiorirono l'artigianato e l'agricoltura, lasciando tracce indelebili nel paesaggio della regione. Nel Canavese, ad Ivrea, nacque e si sviluppo per quasi un secolo (1908-1998) l’Olivetti, la celebre azienda creatrice delle omonime macchine da scrivere e macchine da calcolo, conosciute, con successo, in tutto il mondo. Tutta l’area canavesana è ancora “fucina” di prodotti elettronici, informatici e meccanici, con molte aziende specializzate in questi settori.


Arte, Cultura e Storia


Arte, Cultura e Storia

Natura


Natura

Food


Food

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy